Crea sito

LA TESTA PENSA DOVE STANNO I PIEDI – TRENTO, 19 e 20 maggio 2018

Associazione F.I.L.I. e Studio Kappa organizzano 

La testa pensa dove stanno i piedi. 

Percorso di approfondimento, formazione e sperimentazione del metodo di coscientizzazione di Paulo Freire
nell’insegnamento dell’Italiano ai migranti.

Formazione a cura di Anna Zumbo 

Formatrice e consulente nei processi di rafforzamento delle organizzazioni e sviluppo di comunità.

 

DESTINATARI
Alfabetizzatori, insegnanti, educatori, operatori sociali, volontari, personale impegnato negli SPRAR, nei CAS, nei CPIA, in cooperative, associazioni, scuole di ogni ordine e grado, e tutti coloro che si interessano di insegnamento e promozione della lingua e cultura italiana, che hanno già partecipato al percorso di formazione base “Alfabetizzare non è insegnare a ripetere parole, ma a dire la propria parola” (A. Zumbo).

 

OBIETTIVI 
Il corso fa seguito al modulo base “Alfabetizzare non è insegnare a ripetere parole, ma a dire la propria parola” (A. Zumbo) e si offre come un’opportunità per approfondire la riflessione sul sistema filosofico-pedagogico di P. Freire, rafforzarsi nelle competenze metodologiche e confrontarsi collettivamente sulle pratiche sperimentate nella formazione dei migranti.

Un’occasione per quanti intendono innescare e promuovere nella didattica dell’italiano, o nei diversi processi educativi con i migranti, la propria ed altrui capacità di “lettura del mondo” sperimentandosi nel fare del “contesto” il “testo” da cui muovere l’insegnamento. I partecipanti al percorso sono accompagnati ad approfondire il valore della ricerca dei temi generatori che appartengono al vissuto antropologico ed all’universo semantico degli apprendenti e a stimolare con approccio maieutico l’attivazione della motivazione all’apprendimento dell’italiano ed all’esercizio consapevole del potere della parola che implica decisione, scelta, capacità di intervento nella realtà.
L’apprendimento della lingua italiana, naturalmente integrato agli altri interventi finalizzati all’inclusione dei migranti sul territorio nazionale, alimenta da un lato il buon esito di tali processi di inclusione e costituisce, al contempo, una potente opportunità di educazione tra adulti che – traendo spunto dal costrutto pedagogico del Paulo Freire – procura l’integrazione dell’individuo nella sua realtà, lo libera della paura della libertà, crea nell’educando un processo di rinnovamento, attiva in lui un processo di ricerca e stimola alla solidarietà.

 

ORARIO

Sabato 19 maggio 2018:  ore 10:00 – 18:00

Domenica 20 maggio 2018: ore 09:00 – 17:00

SEDE DEL CORSO

c/o Cinformi, Via Lunelli, 4 TRENTO

PER INFO E COSTI

Per ulteriori informazioni sulle modalità di iscrizione scrivere una mail a [email protected]