Crea sito

LA LINGUA DEL CORPO

cropped-logo-uff-trasparente-1.png PROGETTO “LA LINGUA DEL CORPO” : percorso di apprendimento o di rinforzo della lingua italiana attraverso tecniche teatrali.

 

LABORATORIO DI TEATRO dal clown all’arlecchino, dalla maschera alla giocoleria, dai trampoli al racconto di noi stessi

DESTINATARI:

Alunni delle scuole elementari, medie e superiori, con speciale attenzione a ragazzi non italofoni

OBIETTIVI GENERALI:
– Favorire la socializzazione e il lavoro di squadra attraverso linguaggi non solo verbali
– Costruire modelli di integrazione superando gli ostacoli linguistici
– Stimolare all’avvicinamento alla lingua italiana in maniera informale e spontanea
– Aiutare alla costruzione di un gruppo coeso e collaborativo
– Aumentare la tolleranza, il rispetto e la comprensione tra i componenti del gruppo
– Migliorare l’autostima individuale e la capacità di comunicare
– Aumentare la consapevolezza e la capacità di valutare limiti fisici, sociali ed emozionali
– Sviluppare le abilità sociali
– Sviluppare abilità fisiche, potenzialità motorie e di coordinazione
– Sviluppare abilità verbali
– Sviluppare capacità di concentrazione e di memorizzazione
– Sviluppare l’assertività e le abilità di autotutela
– Sviluppare e gestire con coscienza la spontaneità
– Migliorare la capacità di compiere scelte
– Sviluppare l’immaginazione e la capacità di giocare a tutte le età
– Aiutare a conoscere persone, luoghi e tempi diversi dai soliti

 

OBIETTIVI SPECIFICI:

– Imparare a muoversi nello spazio, da soli o in coreografia davanti ad un pubblico
Scoprire il corpo, attraverso esercizi di riscaldamento e movimenti liberi nello spazio
– Imparare a tenere un ritmo o una melodia con il movimento, con il suono, con la voce
– Imparare ad utilizzare la voce
– Imparare ad improvvisare da soli o in gruppo
– Creare un personaggio con propria voce, postura, camminata e carattere.
– Inventare una storia teatrale attraverso tecniche verbali e corporee
– Rappresentare storie, emozioni e sentimenti attraverso il gesto, il movimento, il suono
– Imparare a conoscere il clown, il buffone medievale e i caratteri base della commedia dell’arte
– Lavorare sul carattere neutro e la sua rappresentazione fisica, con un’evoluzione verso la maschera
– Conoscere, costruire e usare maschere in diversi materiali
– Costruire strumenti musicali con vari materiali
– Costruire oggetti per la giocoleria
– Imparare a fare esercizi di abilità con vari attrezzi da giocoleria (palline, clavette, fazzoletti,…)
– Imparare a fare figure di acrobatica ed equilibrismo
– Imparare ad usare i trampoli
– Costruire uno spettacolo teatrale partendo da storie, narrazioni, vissuti o testi
– Portare in scena uno spettacolo teatrale

ARTICOLAZIONE:

Durata 80 ore, suddivisibili in 4 moduli da 20 ore. Ogni lezione è di 2 ore, con 2 incontri settimanali

 

CONTENUTI:

I MODULO: il corpo, la voce, il suono: imparare a rappresentare e rappresentarsi
II MODULO: Viaggio tra il proprio personaggio, il clown, il buffone e la commedia dell’arte.
III MODULO: La maschera, la giocoleria, i trampoli: conoscere, costruire e imparare ad usarli
IV MODULO: La messa in scena: costruzione pratica di uno spettacolo

 

 

METODOLOGIE:

Lezioni di gruppo con partecipazione del docente agli esercizi e ai giochi proposti. Il docente inoltre fornirà spunti di improvvisazione, adattandoli allo sviluppo spontaneo della situazione creatasi tra i partecipanti. Lezioni dialogiche e momenti di brain-storming per la costruzione dei personaggi e dello spettacolo/performance.

Momenti di riscaldamento ed esercizi yoga. Giochi in “coopeative learning” e “play role”, utilizzo di testi sul teatro e spezzoni video.

 

ATTREZZATURA UTILIZZATA

Musica amplificata, oggetti di varia natura, attrezzatura da giocoleria, attrezzatura di cartoleria e materiali di riciclo per la costruzione delle maschere e degli strumenti musicali.

 

NECESSITÀ LOGISTICHE

Uno spazio sufficientemente ampio  per consentire il libero movimento di tutti i partecipanti, con possibilità di allaccio elettrico per la musica, riscaldata in maniera adeguata e preferibilmente con pavimento in legno, gomma o pvc (oppure con materassini da potersi utilizzare).

 

MODALITÀ DI VERIFICA/RISULTATI ATTESI:

Rappresentazione o performance finale davanti ad un pubblico. Parata/sfilata lungo le vie della città o in occasione di qualche manifestazione.
PERSONALE: Due docenti
NOTE:I docenti, in quanto esperti nel settore della facilitazione linguistica, prevedono una particolare attenzione verso i non madrelingua italiani, in un percorso specifico per le loro esigenze linguistiche. Per questo verranno forniti testi e materiali semplificati ed ogni argomento sarà affrontato con particolari metodologie per poter offrire a tutti lo stesso grado di comprensibilità.